Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Ritorno a Merano per la XXII edizione del Merano Wine Festival

MWF

Mancano ormai meno  di due mesi all’inizio della  XXII edizione del Merano Wine Festival, la più importante manifestazione dedicata al vino e alla gastronomia  del nostro paese, nata, più di venti anni fa, da un’idea di Helmuth Kocher, che ne è ancora il principale ispiratore : seconda per dimensione, con i suoi 6.000 partecipanti , solo al colosso Vinitaly, che però ha una diversa natura .

MWF2

Il programma definitivo, con l’elenco completo degli espositori , tutti selezionati in base a criteri rigorosi,  non è ancora disponibile, ma si conosce la  struttura  generale del programma, che sarà simile a quella delle ultime edizioni, anche  se  questa  XXII edizione si preannuncia, se possibile,  ancora più ricca di eventi e degustazioni. Come sempre, la maggior parte degli eventi avrà luogo nella splendida cornice della Kurhaus.

Si comincerà  l’8 novembre , come di consueto, con Bio & Dynamica, la passerella dedicata alla vitivinicoltura biologica e biodinamica, con circa 60 produttori di grande qualità, italiani e stranieri,  poi seguiranno tre giorni di banchi d’assaggio, con il meglio della produzione nazionale ,  con la consueta  partecipazione dell’Union des grands crus di Bordeaux e una consistente presenza di cantine di altri paesi europei ed extra-europei. Come già negli ultimi anni, nella giornata di lunedì 11, le cantine espositrici faranno degustare, insieme con i vini delle annate più recenti , preziose bottiglie di grandi annate  più vecchie. Ci sarà naturalmente Culinaria, il consueto appuntamento  con gli artigiani della gastronomia (formaggi, salumi, olii, conserve) del nostro paese. Da non perdere  Gourmet Arena, in occasione della quale grandi chef duelleranno tra di loro,  eseguendo live alcuni dei loro piatti più interessanti. . E poi  Beer Passion, dedicata agli appassionati di birra,  sigari toscani, distillati, accessori per il servizio del vino, libri, insomma ogni possibile prodotto legato all’enogastronomia. Significativa, come tutti gli anni,  la presenza dei consorzi con propri stand e associazioni E infine le degustazioni guidate, mai così numerose come quelle di quest’anno, ben 14, e sempre più internazionali, che si terranno nel vicino Hotel delle Terme.. Chi vi scrive parteciperà a tre di esse (Marchesi di Barolo, Chateau Grand Puy-Lacoste e Georges Vernay) e vi riporterà le sue impressioni, in una serie di servizi che toccheranno  i principali eventi del Merano Wine Festival. Ricordo che la partecipazione ad alcuni eventi , come appunto le degustazioni guidate, sono ad accesso limitato, per cui è consigliabile che le persone interessate a parteciparvi si iscrivano per tempo. Sul sito del Merano Wine Festival (www.meranowinefestival.com) potrete trovare tutte le informazioni, nonché le istruzioni per l’acquisto telematico dei biglietti di partecipazione.

(Pubblicato il 10.9.2013)




 Privacy Policy