Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

A.A. Gewurztraminer V.T. Joseph 2006 Hofstatter

Joseph2L’uva Gewurztraminer (Traminer aromatico) dà alcuni dei vini più emozionanti dell’Alto Adige, e le vigne che circondano Termeno- Tramin (non vi è alcun bisogno di sottolineare la concordanza dei nomi) sono quelle che danno i Gewurztraminer migliori. La casa vinicola Joseph Hofstätter , con il suo celebre Kolbenhof, si contende di anno in anno con la Cantina di Termeno e il suo Nüssbaumer la palma di miglior Gewurztraminer dell’Alto Adige. L’azienda, oggi nelle mani di Martin Foradori, si trova appunto a Termeno in un antico edificio cinquecentesco, che fu stazione di posta e poi divenne una locanda , di proprietà di Maria Hofstätter, prozia di Martin Foradori.. Fu il marito di Maria, Joseph, che dà nome all’azienda (ed al vino di cui ci accingiamo a parlare) , che elaborò i primi vini della casa, ma fu un nipote, Konrad Oberhofer a cominciare, primo in Alto Adige, a selezionare le uve a seconda del podere, e a vinificarle separatamente, per poter produrre dei vini più pregiati, che riportavano in etichetta il nome della vigna. Ciò rese presto necessario negli anni ‘60 l’ampliamento della cantina., che fu poi ulteriormente ampliata alla fine degli anni ’90 dall’attuale titolare, Martin Foradori, che fece costruire una vera e propria Torre del vino, proprio a fianco all’antico campanile di Termeno.

I vigneti di proprietà della Azienda Hofstätter (www.hostatter.com) sono posti sui due versanti della Valle dell’Adige, incorporando i diversi masi attorno ai quali erano stati impiantati i vigneti. Posti ad altezze variabili tra i 250 e i 750 metri, hanno una esposizione ottimale per produrre vino di qualità. Alcuni di essi hanno acquisito una notorietà leggendaria , come quelli di Villa Barthenau a Mazon per il Pinot nero, e quelli di Kolbenhof per il Gewurztraminer. Hofstätter produce infatti, oltre al suo Gewurztraminer base, quello che prende il nome di Kolbenhof, un vino monumentale , dalla incredibile potenza e complessità aromatica, peraltro capace di reggere, evolvendosi, numerosi anni. Due anni fa ne facemmo una degustazione verticale emozionante, di sei diverse vendemmie, dal 2000 al 2005, di cui conserveremo a lungo memoria.

Al fondatore Joseph è dedicata una vendemmia tardiva di Gewurztraminer , mentre, nel 2005, è stata intitolata alla moglie Maria una rarissima versione di “vino di ghiaccio”.

Il Gewurztraminer Joseph è di fatto un Auslese, come è anche riportato in etichetta: viene elaborato da uve selezionate dai migliori vigneti posti nel comune di Termeno, su suoli argilloso-calcarei, vendemmiate tardivamente nel mese di novembre, allorquando gli acini sono stramaturi. Dai grappoli, pigiati sofficemente e sottoposti ad una leggera pressatura, si ricava un succo che viene lasciato a fermentare lentamente, travasato in piccole botti di legno dove resta ad elevarsi per circa un anno, e infine messo in bottiglia per circa altri sei mesi di affinamento: il vino ha però bisogno ancora di uno-due anni per raggiungere la maturità e complessità necessaria. Il vino dell’annata 2006 ha oggi un bel colore giallo oro brillante , non eccessivamente carico, dall’intenso bouquet di frutta tropicale (soprattutto mango e ananas), nel quale si colgono nettamente la rosa essiccata , il caratteristico lychee . In bocca è piacevolmente dolce, ma non stucchevolmente mielato, è percorso da una fresca vena acida, e restituisce gli stessi toni di frutta gialla ed esotica, scorza di arancio, spezie dolci. Vino elegante, da impiegare su foie gras, ma anche su formaggi o pasticceria fresca, non fa rimpiangere i suoi quasi 25 Euro la mezza bottiglia (prezzo indicativo in enoteca al momento della messa in vendita). Valutazione: 91/100 (Pubblicato il 19.1.2011).




 Privacy Policy