Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Nuits-Saint-Georges Aux Perdrix premier cru 2005

Parliamo ancora di Nuits-saint-Georges, un territorio a sud di Vosne-Romanée, di circa 300 ettari, quasi interamente a Pinot Noir, che produce dei Bourgogne di colore intenso e profondo, dal naso complesso, nel quale si avverte un frutto spesso opulento di ciliegia e cassis: non dimentichiamo che a Nuits si trova il Cassissium (www.cassissium.fr) , uno straordinario Museo del Cassis, con annessa liquoristeria, dove si è guidati alla scoperta del cassis nei suoi diversi aspetti botanici, storici, iconografici e naturalmente gustativi…Al palato si propone ricco e potente, con evocazioni di spezie e tartufo, con tannini robusti che hanno bisogno di molti anni per affinarsi.

Quello che presentiamo oggi è il Nuits-Saint-Georges premier cru del Domaine Aux Perdrix, di una annata straordinaria, come è stata quella del 2005, ancora in piena elevazione.

Si tratta di una proprietà di una dozzina di ettari (su una trentina complessivi in Côte de Nuits), pressoché interamente vitati a Pinot Noir, con soltanto mezzo ettaro a Chardonnay, per una produzione di dimensioni familiari di Nuits bianco.

In Côte de Nuits, questo piccolo Domaine situato tra Nuits e Prémeaux-Pressey, oltre a questo premier cru monopole (ossia di proprietà esclusiva), la famiglia Devillard, un nome nella Cote Châlonnaise, per i loro eleganti Mercurey bianchi e rossi, villages e premier cru , a cui si affianca un più rustico, ma gradevole Givry, producono anche un quantitativo assai modesto di un eccellente Echezeaux grand cru e un Vosne-Romanée village di buon livello.

I Nuits di questo Domaine sono, oltre al village, dal frutto molto ricco e piacevole, tre premier cru (Les Terres Blanches, Les 8 Ouvrées e naturalmente il cru Aux Perdrix, che è il migliore).

 PerdrixQuesta bottiglia di Perdrix premier cru del 2005 mostra un bel colore rubino brillante. All’olfatto si propone con sensazioni fruttate lussureggianti di ciliegia, con note più scure di mora, violetta e cassis. In bocca è denso, con note terrose e minerali che venano un fondo di liquirizia, cioccolato amaro e tabacco. Puro piacere da bere a 16-17° di temperatura, in un grande Riedel da Borgogna, è degno di accompagnare piatti di pollame nobile e cacciagione o un boeuf charolais .

La valutazione di WOW è 91/100.

Non c’è alcuna fretta nel consumarlo, avendo davanti a sé un futuro di almeno 6-8 anni ancora (Pubblicato il 25.2.2011).

 

Invia un commento a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 




 Privacy Policy