Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Libri e riviste: Châteauneuf du Pape e Decanter di aprile

Decanter, vol, 36, no. 7, Aprileo 2011, £ 4.00.

Questo numero è aperto da un ampio ritratto di Giacomo Tachis, scelto come Uomo dell’Anno da Decanter. Questo prestigioso riconoscimento , che lo scorso anno fu conferito ad Aubert de Villaine,del Domaine de la Romanée-Conti ( e tanto basti per comprenderne il valore), è stato attribuito al nostro enologo soprattutto per l’enorme influenza da lui esercitata sul territorio toscano, più che per un singolo, per quanto grande vino. Seguono due Vintage report, dedicati rispettivamente all’annata 2009 nel Rodano settentrionale e in Borgogna .Un articolo di Gerald Asher, prendendo lo spunto dalla vendemmia del 2007 in California, descrive l’evoluzione dei vini californiani verso modelli terroir-driven , meno muscolari e legnosi . Un servizio di Benjamin Lewin descrive l’ascesa dei Pinot noir tedeschi, da sempre oscurati dai grandi Riesling. I panel tasting del mese riguardano i vini della Rive droite (St.Emilion e Pomerol) e delle Graves dell’annata 2008, e gli Chenin blanc sudafricani. L’itinerario del mese è dedicato alla Rioja. Il fascicolo è completato da altri servizi sugli Champagne Salon e Delamotte e sui progetti di 5 winemakers e dalle consuete rubriche, tra le quali quelle dedicate alle aste. Attenzione speciale su Lynch-Bages e la leggenda del 1982 di Lafite-Rotschild.

 

Karis, H & Karis, P. (2010). The Châteauneuf du Pape Wine Guide, Istambul : Őmür Printing & Binding, 94 pp, €7.90.

KarisPiccola, anche nel formato, questa Guida monotematica al famoso vino del Rodano meridionale . Il libro consiste schematicamente in tre sezioni. La prima è una descrizione, molto ricca di fotografie, delle uve e della vinificazione dello Châteauneuf du Pape , rosso e bianco. La seconda, che è anche la più ampia, è costituita dal data-base dei vini, dei quali sono riportati nome del vino, produttore, composizione percentuale delle uve, elevazione, stile di vinificazione (tradizionale, modernista, intermedia…), vita attesa, qualità, fascia di prezzo (un vino per riga). La terza ed ultima sezione comprende informazioni sulle annate, le modalità di servizio, gli abbinamenti col cibo.

Utile per un viaggio nella zona, anche per la sua leggerezza, il data-base non è tuttavia di facilissima consultazione per l’eccessiva condensazione di informazioni e simboli e i caratteri , le cui dimensioni non sono eccessivamente friendly verso gli over 50 (Pubblicato il 21.4.2011).

 

 




 Privacy Policy