Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Riviste: Il Gambero rosso nn.247-250

Gambero Rosso, n. 247, agosto 2012, € 4.90

GR_247La parte vinosa di questa rivista si apre con un servizio sul Gewurztraminer della Cantina di Termeno, con una verticale di Nussbaumer -10 annate dal 1991 al 2010- e di Terminum , la versione tardiva, con sei annate dal 1998 al 2009.

Poi, per la serie “Uno contro tutti”, il migliore abbinamento per il tonno rosso sott’olio:il verdetto del gruppo del Gambero è per un Vermentino di Gallura superiore, il Genesi della Cantina di Gallura, della vendemmia 2010. Bocciati: Fiano di Avellino, Collio bianco e Sauvignon dell’Alto Adige.Poi le anteprime: Bardolino e vini di Sicilia 2011.Poi orto, birre artigianali, cucina svedese e di Sarajevo, servizi su Sulcis e costiera amalfitana.

 

Gambero Rosso, n. 248, settembre 2012, € 4.90

GR_248Articoli dedicati al vino: si comincia con un servizio sui “vins de garage” , da quelli francesi a Saint-Émilion e Pomerol, a quelli che il Gambero considera gli epigoni italiani :i campani Montevetrano, Galardi e Nanni Copé, ma anche Case Basse a Montalcino , Elena Fucci a Barile, nel Vulture, e Tenuta Bellafonte, in Umbria. Poi i grandi Fiano e Greco di Tufo di Sabino Loffredo, di Pietracupa , con ampie verticali , e anteprima vini dell’Etna 2011. Altri servizi, in parte di interesse enoico , della serie Travel: le vigne eroiche di Capri, le cattedrali del vino e i vini preferiti di Andrea Bocelli, intervistato dal GR.E poi: mangiare a Milano, street food a Roma,San Vito LO Capo e la rotta delle tonnare, vini e salumi nella Val Tidone, sapori stttembrini…

 

Gambero Rosso, n. 249, ottobre 2012, € 4.90

GR_249Copertina per “La carne del futuro”, la selvaggina: sostenibile ricca e naturale.Per quanto riguarda il vino , si comincia con un servizio dedicato a Jean-Michel Deiss, grande produttore alsaziano, famoso anche per ché, in controtendenza con la tradizione, i suoi vini non sono mai da vitigno singolo, ma in uvaggio, per meglio esprimere l’identità del terroir.Poi è la volta dello Sfurzat valtellinese, con una verticale di “5 stelle” di Nino Negri:10 annate dal 1989 al 2002 (vertice per il 2001 con 96 punti. A “Uno contro tutti” è il Moscato passito di Luigi Viola a “sposarsi” con la crostata all’albicocca . Poi tendenze (Food truck ); le migliori creme di gianduja, l’Erzegovina a tavola; le consuete rubriche.

(Pubblicato il 20.10.2012)

 

Gambero Rosso, n. 250, novembre 2012, € 4.90

Gambero_Rosso_250Il titolo centrale della copertina di questo numero é “Ritorno al classico”: il ritorno dei grandi vitigni internazionali nel vino italiano del 2013: è anche il titolo del servizio di apertura , che introduce alla nuova edizione della famosa Guida ai vini d’Italia del Gambero Rosso.Vino rosso dell’anno è il Sassicaia 2009 (che sorpresa!), vino bianco lo Zuc di Volpe, bollicine dell’anno la riserva Aquila reale di Cesarini Sforza, e poi: Chambave Muscat flétri il vino dolce,Sella &Mosca la cantina,Salice Salentino riserva Cantele il vino con il rapporto qualità/prezzo più favorevole, Nicodemo Librandi viticultore dell’anno, Terenzi cantina emergente, Castello di monte Vibiano vecchio premio per la vitivinicoltura sostenibile.

Poi:verticale . dal 1988 al 2007 , del Merlot di Vignalta, sui Colli Euganei (vertice per il 1999, poi 2004 e 2007); convegno sulle cattedrali del vino ; grandi ristoranti italiani (c’è anche l’altra Guida del Gambero, quella dei ristoranti, che arriva in libreria), Seguono servizi su Lione e la gastronomia, le strade del sidro, dalla Spagna e dalla Gran Bretagna al Canada (ma c’è anche l’Italia che comincia), legumi e piatti poveri, ricette, il test dei migliori tipi di latte intero, il matrimonio tra porchetta e Soave, gli olii extra-vergine. E ancora. La rubrica “Fuori casa” : ristoranti, osterie, bistrot di qualità; i migliori caffè, Torino Babele del gusto. A Torino golosa è interamente dedicato un supplemento in coincidenza con il salone del Gusto. Chiude il numero l’intervento di Bettane & Desseauve sulla reinvenzione del négoce.

(Pubblicato l’8.11.2012)




 Privacy Policy