Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Le Riviste del Vino: Terres de Vin, Mars-Avril 2016

Terre de Vins, n. 40, Mars-Avril 2016, € 6.00 in Francia, € 7.10 in Italia

tdv40I titoli di copertina: I migliori Bordeaux delle Côtes, Beaune , nel cuore de.lla Borgogna, Sauternes: l’Alta Velocità contro Ciron, la saga dei Sélosse, Terrasses du Larzac.

Apre l’editoriale di Rodolphe Wartel (“Il vino, la vita”), sul problema dei pesticidi a Bordeaux. Poi le consuete vignette di Master Chat , il meglio sul web, le notizie e gli appuntamenti del vino.

Le tendenze in Architettura toccano questa volta il Domaine Stéphane Ogier, nel Rodano. Nel reportage di Jefferson Desport, dal titolo “Sauternes nella nebbia”, si parla della disputa tra l’Alta Velocità (anche qui!) , con la nuova linea Bordeaux-Dax, e i viticultori della regione, preoccupati dei possibili cambiamenti climatici. Segue una intervista a Lalou-Bize Leroy (perché non nei titoli di copertina?). Mas de Quernes (Hérault) è il Domaine oggetto della sezione Talenti, mentre la famiglia Sélosse è al centro della Saga di questo mese. Poi ecco il dossier sulle Côtes de Bordeaux con i migliori assaggi, a cui fanno seguito gli accordi per il Camembert e per l’agnello. Le pepite della redazione sono scelte, in questo numero, tra i Syrah e le grenaches di Vinsobres. Nel servizio che segue, si va a La Rochelle, dove c’è la cucina di Grégory Coutanceau, chef polimorfo. Cédric Bernard, a Nîmes,   spiega come scegliere , lavorare,cucinare e abbinare le diverse varietà di pesce . Itinerari di questo numero sono a Beaune, in Borgogna, e Jerez, in Spagna con i suoi vini ancestrali. Poi le consuete rubriche, i libri, e le coulisses di Pierre Arditi, l’attore noto amatore di vini.




 Privacy Policy