Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Curiosa Txakolina

Il Txakoli (o Chacolì) è il tipico vino basco, un bianco acidulo, simile al sidro, che si fa apprezzare soprattutto per la sua gioventù e freschezza: un vino leggero, anche di alcool (intorno agli 11°), che più “local” non potrebbe essere, a partire dalle uve dalle quali è elaborato: fondamentalmente l’Hondarrabi Zuri e l’Hondarrabi Zarratie, bianche, con aggiunte di uve minori, tra le quali la più usata, fino ad oggi, è la folle blanche (qui detta anche Mune mehatsa). In assai minor quantità, ne esistono anche varianti tintas o rosadas da uve Hondarrabi Beltza, dette anche Ojo de Gallo.Le origini di questo vino tipicamente atlantico (le vigne da cui si produce sono tutte sulla dorsale cantabrica, che guardano al mare) sono molto antiche. I primi riferimenti risalgono addirittura al XIV secolo. Il declino cominciò nel XVIII secolo, allorquando la coltivazione di cereali cominciò a sostituire quella della vite, ma fu l’invasione della fillossera, agli inizi del XIX secolo a distruggere quasi completamente i vigneti. La ripresa agli inizi degli anni ’80, per merito di alcuni produttori, fino alla istituzione della D.O. nel 1994. Oltre al Txacoli de Vizcaya (o Bizbaiko Txakolina), che è forse il più noto, vi sono oggi altre due D.O. : quella di Getaria o Getariako Txakolina, e quella di Alava, Arabako Txakolina. Vino da bere giovanissimo, dall’acidità decisamente citrina, fruttato, si adatta molto bene ai mariscos (frutti di mare), anche se alcuni produttori cercano oggi di produrre delle versioni più complesse , sur lie , un po’ come certi Muscadet.

Ne abbiamo provato una versione piuttosto semplice, il Txakoli Axpe (della D.O. Bizkaiko), da uve Hondarrabi Zuri e folle blanche, del 2010. Colore giallo molto chiaro, con riflessi verdolini, molto fresco e agrumato, leggero di alcool, con note di frutta bianca (mela e pera), da bere come aperitivo, quasi un sidro di uva (80/100) (Pubblicato il 3.6.2011)

 

Invia un commento a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.




 Privacy Policy