Questo sito utilizza i cookie per finalità di navigazione, autenticazione e altre funzioni. Navigando su questo sito, cliccando su 'Accetto' acconsenti all'installazione dei cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti della direttiva europea

Hai rifiutato i cookie. La decisione è reversibile

Hai acconsentito all'installazione dei cookie sul tuo computer. La decisione è reversibile.

drink different

Aspettando il Merano Wine Festival

Manca ormai un mese al prossimo Merano Wine Festival & Culinaria, la manifestazione ideata da Helmuth Köcher, quest’anno alla sua XXI edizione.

 Formula vincente non si cambia,e difatti, a parte il cambiamento di data, lievemente posticipata rispetto all’anno scorso, resta la stessa, anche se, naturalmente, ogni edizione porta delle novità.

Non cambia la sede, che resta il magnifico palazzo della Kurhaus di Merano: lì si svolgerà anche la manifestazione Bio&Dynamica (presenti una sessantina di aziende, principalmente del nostro paese, ma con una significativa rappresentanza estera), che, come sempre, precede il Festival vero e proprio.

Merano_1Il programma, già molto denso di degustazioni, sia enoiche, sia gastronomiche , con l’annessa Culinaria e Gourmet Arena, è arricchito, come negli anni passati da un sostanzioso pacchetto di degustazioni monotematiche guidate, che si svolgeranno presso il vicino Hotel delle Terme. Quest’anno sono discena Barolo, Amarone, l’aristocrazia di Bolgheri (Masseto e Sassicaia), i grandi spumanti italiani , la Francia (Alsazia e Borgogna), la Mosella e, per la prima volta, Sud Africa, con i vini di Glenelly, che sfideranno i grandi crus di Bordeaux. Occorre fare attenzione al fatto che l’accesso alle degustazioni guidate è ovviamente limitato a un numero predefinito di partecipanti (non più di 40): per alcune di esse i posti sono già esauriti e occorre dunque affrettarsi a iscriversi a quelle non ancora complete (si può prenotare direttamente dal sito, pagando con una carta di credito).

Come negli altri anni è assicurata la partecipazione della prestigiosa Union des grands crus di Bordeaux, che proporrà all’assaggio i vini della grande annata del 2009 con un’anteprima della discussa annata 2011 di 26 prestigiosi Châteaux. Nella giornata di lunedì, gli espositori offriranno in degustazione le loro vecchie annate, ma in tutte le tre giornate , ai banchi di assaggio, vi saranno delle interessanti mini-verticali , nel corso delle quali verranno degustate tre differenti annate dello stesso vino: un’occasione unica per confrontare la vendemmia più recente con quelle passate e valutare la longevità dei nostri vini. Sempre nella mattinata di lunedì ci saranno poi le New Entries , una trentina quest’anno, che andranno ad aggiungersi a quelle già presenti nelle passate edizioni .

Questo, in sintesi, il programma (con possibilità di qualche variazione), di cui daremo notizia in successivi aggiornamenti. Naturalmente saremo anche a Merano per riferirvi le nostre impressioni in una serie di articoli dedicati al Maerano Wine Festival.

 MWF2

  

Programma

09. Nov. 12:

10:00 - 18:00:bio &dynamica

 

 

19:00 - 22:00: Opening Gala Dinner

 

 

10. Nov. 12

10:00 - 18:00

 

Union des Grands Crus de Bordeaux

 

10:30 - 13:00

Vini Buoni d'Italia 20123-Mario Busso (Touring Club italiano)

10:30 - 12:00

 

Degustazione guidata Sauvignon St. Valentin, Cantina S. Michele Appiano

 

12:30 - 14:00

 Degustazione guidata Giulio Ferrari. Cantina Ferrari

 

14:30 - 16:00

 Degustazione guidata Masseto, Tenuta dell'Ornellaia

 

16:30 - 18:00

 Degustazione guidata Berncasteler Doctor Riesling Auslese

 

11. Nov. 12

10:00 - 18:00

 Union des Grands Crus de Bordeau

10:30 - 12:00

 Degustazione guidata Dosage Zero, Cà del Bosco

 

10:30 - 12:00

 Degustazione guidata Rangen e Brand grand cru Riesling 

12:30 - 14:00

 

Degustazione guidata Charmes e Mazoyères Chambertin grands crus

 

14:30 - 16:00

 Degustazione guidata Amarone  Romano Dal Forno

 

16:30 - 18:00

 Degustazione verticale grappa e UE ®  Acquaviti d'uva Nonino Monovitigno e riserva d'eccezione

 

12. Nov. 12

10:00 - 17:00

 New Entries

10:00 - 17:00

 Annate vecchie

10:00 - 17:00

 Club Excellence

10:00 - 12:00

 Degustazione guidata Lady May Glenelly & Vin de Constance Klein Constantia

13:00 - 14:30

 Degustazione guidata Sassicaia, Tenuta San Guido

15:00 - 16:30

 Degustazione guidata Barolo Monprivato, Mascarello Giuseppe e figli

Sito del Festival: http://www.meranowinefestival.com/it

Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. +39 0473 210011 - Fax +39 0473 233720

 

 

Aggiornamento (10.10.2012)

Gourmet Arena

Si profila molto stuzzicante l’edizione di quest’anno di Gourmet Arena, nella quale 11 chef, di cui 5 stellati Michelin, di rinomati ristoranti di Hotel e Relais, si confronteranno a colpi di tegame cucinando live ciascuno un piatto ispirato al tema della eco-sostenibilità. I partecipanti potranno assistere alla preparazione dei piatti e assaggiarli, accompagnandoli con una selezione di vini delle aziende presenti al Festival.

I nomi degli chef e le ricette dei piatti che verranno proposti sono sul sito del MeranoWineFestival.

 

 Degustazioni guidate

Posti ancora disponibili alle Degustazioni guidate: 37 alla degustazione di Sauvignon St. Valentin Terlano; 33 a quella del Lady May Glenelly; 30 alla degustazione di acqueviti di uva; 14 alla verticale di Dosage Zéro Cà del Bosco, 14 alla degustazione di Sassicaia e 7 a quella del Barolo Monprivato. Il costo di partecipazione è di € 40,00 per ciascuna degustazione, €80,00 solo per quella dedicata al Sassicaia.Chi è interessato, si affretti dunque.

 

Indirizzi consigliati a Merano:

 

Ristorante:

Ristorante “Sissi” (www.andreafenoglio.com)

E’ il ristorante di Andrea Fenoglio. Si trova  in un piccolo edificio in stile Liberty, giusto accanto alla funicolare, ha appena una dozzina di tavoli e una piacevole stube. La differenza è ovviamente fatta dalla creatività di Fenoglio, che propone un menu variato, con alcune piacevoli invenzioni, fortunatamente non “estreme”, in grado di sorprendervi senza sconvolgervi troppo. La carta dei vini comprende tutte le migliori etichette regionali e un’ampia selezione di vini nazionali ed esteri. Mangiare da Sissi non è  proprio economico (per un menu degustazione, vini esclusi, di sera, bisogna calcolare almeno 80 Euro a testa), ma i prezzi non sono eccessivi per la qualità dei piatti e le ricariche sui vini sono moderate. E’ un indirizzo da tenere presente, in una città che ha molti ristoranti e trattorie, ma generalmente un po’ anonimi, a meno che non si voglia o possa andare fuori città. A Bolzano e nei paesi vicini, infatti, non mancano ristoranti di ottimo livello. Indispensabile prenotare, specialmente durante il MWF.

 

Albergo:

Hotel Sittnerhof (www.sittnerhof.it)

E’ un buon albergo 4 stelle, che si trova in via Verdi, a un chilometro circa dalle Terme e dalla Kurhaus. Si tratta di una bella passeggiata da fare preferibilmente a piedi, in un viale alberato tranquillo, con traffico molto limitato. Dotato di una piscina coperta e di un proprio centro benessere, è molto confortevole e non eccessivamente costoso. Ha anche un buon ristorante, che rappresenta una valida alternativa specie per la sera, che propone dei  menu regionali ben fatti , e una cantina che non offre troppe etichette, ma comunque tutte di buon livello, oltre a una serie di vini di proprietà gradevoli e ben fatti. I proprietari e il personale sono cortesi e l’accoglienza di tipo quasi familiare.

(Pubblicato il 10.10.2010)

 




 Privacy Policy